Massetino Toscana Tenuta Masseto anno 2018

Massetino Toscana Tenuta Masseto anno 2018

480,00

Per acquistare più di una bottiglia contattateci attraverso il sito.

Categoria:

Descrizione

Il Massetino si presenta con un colore rubino scuro con riflessi violacei. Al naso è molto espressivo, dominato da frutti di ciliegia vivaci e maturi, con sfumature speziate e balsamiche e un tocco di rovere tostato. Al palato è elegante, con una trama compatta e setosa e tannini raffinati che sostengono un’espressione brillante e pura di frutta. Il finale mostra note di vaniglia seguite da una sensazione di freschezza minerale.

Annata: 2018
Grado: 14,5 %
Produttore: Tenuta Masseto e Ornellaia
Formato: 0,75l

DESCRIZIONE

Massetino 2018 – Toscana Igt – Tenuta Masseto

Massetino è il Second Vin che nasce dalla selezione di uve destinate al Masseto.

Sin dalla nascita di Masseto le uve sono sottoposte a una selezione estremamente rigorosa per garantire la massima qualità. Adesso che Masseto ha la sua propria cantina è possibile imbottigliare i lotti non utilizzati per il blend del suo vino principale dando origine a un “second vin”: Massetino.

La seconda annata è Massetino 2018. Raccolta in condizioni ideali, l’annata 2018 è caratterizzata da un profilo particolarmente armonioso ed equilibrato. Il Massetino si presenta con un colore rubino scuro con riflessi violacei. Al naso è molto espressivo, dominato da frutti di ciliegia vivaci e maturi, con sfumature speziate e balsamiche e un tocco di rovere tostato. Al palato è elegante, con una trama compatta e setosa e tannini raffinati che sostengono un’espressione brillante e pura di frutta. Il finale mostra note di vaniglia seguite da una sensazione di freschezza minerale.

Masseto è un cru da uve Merlot provenienti dal vigneto omonimo, situato nella frazione di Bolgheri del comune di Castagneto Carducci, in Toscana.

Il vigneto si divide in tre aree specifiche (Alto, Centrale, Junior) determinate dalle peculiarità del terreno. La parte superiore della collina è composta da terreni meno profondi, sabbiosi e abbastanza sassosi. Questo terreno produce vini più lineari. Più in basso, nell’area centrale, c’è una percentuale più elevata di argille plioceniche. Questo terreno produce vini dalla struttura tannica più importante. Ai piedi della collina si trova la zona più bassa del vigneto, con terreni argilloso-sabbiosi. Questo terreno produce vini più leggeri, usati per ammorbidire la ruvidezza dei tannini degli altri vini. In generale in ognuna di queste tre zone le uve maturano in momenti differenti e richiedono pertanto di essere vendemmiate separatamente.